Idee d'investimento ETF del mese - EDIZIONE SPECIALE - Outlook 2020

Giovedì, 19 Dicembre 2019

Cross Asset Investment Strategy, Video

   

   

L'Edizione Speciale di dicembre é dedicata  all'Outlook per gli Investimenti 2020. 

Idea#1 Obbligazionario: ottimizzare la ricerca di rendimento in vista di un allungamento del ciclo del credito 

  • “Con Banche Centrali ancora ai posti di comando, è probabile che le obbligazioni siano sostenute da ulteriori stimoli monetari. La ricerca di rendimento nei mercati sviluppati, sia attraverso lo spread (soprattutto in Europa) e la duration (di più negli Stati Uniti) dovrebbe continuare nel 2020 e offrire alcune opportunità in un contesto globale di rendimenti più bassi e più a lungo.
  • Manteniamo una preferenza per i titoli del Tesoro USA rispetto a quelli di altri mercati sviluppati, per le valutazioni assolute e relative interessanti e la maggiore flessibilità di cui dispone la Fed sull’uso di strumenti convenzionali.” 
  • Nell'area Euro, la nostra preferenza rimane sul debito periferico rispetto a quello dei paesi centrali, con le obbligazioni italiane più vicine ad altri strumenti con rating BBB nei segmenti a breve e medio termine, ma capaci di offrire un certo premio nei tratti più lunghi della curva.”
  • [Nel mercato del credito] Siamo positivi sul debito IG in Euro e in particolare il debito con rating BBB e i titoli finanziari. I fattori tecnici sono solidi e duraturi, in particolare grazie ai nuovi acquisti netti della BCE e all'aumento degli investimenti del CSPP1, che generano flussi positivi e costanti nella classe di attività e rafforzano la ricerca del rendimento. Tuttavia, la liquidità sul mercato secondario rimane un elemento importante da monitorare.”

   

Idea#2 Azionario: opportunità di ripresa potenziale

  • “L'attuale fase di rallentamento congiunturale richiede cautela, ma ci indica anche di prepararci ad una svolta quando i risultati e la crescita economica riprenderanno.”
  • “Risultati migliori, liquidità positiva e bassi tassi di interesse potrebbero sostenere i mercati azionari, se la guerra commerciale non si intensifica.”
  • “In questo ciclo, i titoli azionari europei hanno sottoperformato a causa di risultati insoddisfacenti, elevata esposizione internazionale e rischi politici, ma questi fattori negativi stanno svanendo con l'aumentare della probabilità di un accordo sulla Brexit. Se la produzione manifatturiera riuscirà a ripartire, l'Europa sarà il principale beneficiario.” 
  • “Il punto più basso della crescita degli utili potrebbe essere raggiunto. È importante anticiparlo e prepararsi nei prossimi mesi ad aumentare l’esposizione ai mercati e ai settori che riflettono uno stile più "contrarian" (Europa, Giappone, Mercati Emergenti o il settore dell’Automotive) o sfruttare le opportunità offerte dallo scostamento tra valutazioni e fondamentali.”
  • “[Sui mercati emergenti] Siamo costruttivi sulle azioni A-share cinesi [.....] che sono le più esposte all'economia nazionale e agli interventi politici." 

   

Idea#3 Investimento fattoriale: rotazione dei fattori ‘quality’ e ‘high dividend’  

  • “Gli investitori dovrebbero entrare nel 2020 con un atteggiamento equilibrato, giocando i fattori Min Vol, Quality e High Div, ed essere pronti ad aumentare High Div, Value e Small Cap.” 
  • “Il fattore Min Vol si adatta bene alla fase corrente del ciclo. Tuttavia, allo stesso tempo, gli investitori dovrebbero essere consapevoli che la prossima fase del ciclo richiederà un'inversione di marcia in termini di posizionamento , nel caso in cui si concretizzasse una svolta sul manifatturiero.”
  • “Una volta terminato il rallentamento, sarà il momento di passare ad un’allocazione opposta rispetto a quella che ha funzionato durante la fase precedente, cioé  investire in azioni sopravvalutate o high-beta.”
  • “Una volta che le prospettive si saranno stabilizzate e i rendimenti avranno raggiunto il minimo (rimbalzo degli indici PMI, espansione fiscale), potrebbe esserci una potenziale continuazione del trend bull, con opportunità per le azioni cicliche (Quality in Europa, Value negli Stati Uniti e Small Cap)."

 

    Scarirare il Cross Asset Investment Strategy