Cosa sono gli ETF?

   

Un video per conoscere gli ETF

Gli ETF: definizione e obiettivo

ETF è l’acronimo di “Exchange Traded Fund", ossia fondo indicizzato quotato.
Gli ETF sono strumenti finanziari quotati in Borsa che seguono in tempo reale l’andamento di un mercato o di un determinato settore, tramite un indice di Borsa che lo rappresenti.
L’obiettivo di un ETF è di replicare in modo accurato l’andamento di un indice di Borsa, cioè di discostarsi il meno possibile dalla performance di questo benchmark.

Così come l’indice replicato, l'ETF può subire variazioni al rialzo o al ribasso, esponendo l’investitore a rischi da prendere in considerazione prima di qualsiasi decisione di investimento.

Un esempio pratico di ETF

  •  L’indice MSCI World è composto da 1.637 titoli* rappresentativi di aziende di grande e media capitalizzazione di 23 paesi sviluppati.
  • Investire 10.000 € nell'ETF MSCI World equivale ad investire 10.000 € suddivisi sulle circa 1.637 azioni che compongono l’indice MSCI World... ma inoltrando un solo ordine di Borsa.
  • Se l’indice MSCI World aumenta del 3%, la performance dell’ETF MSCI World aumenterà anch’essa del 3%**. Allo stesso modo, se l’indice cala del 3%, la performance dell’ETF diminuirà del 3%**.
        

* Fonte MSCI al 24/10/2018
** Senza deduzione delle spese correnti.
 

Le specificità degli ETF, fondi indicizzati quotati in Borsa

Gli ETF sono strumenti di investimento che offrono molteplici vantaggi. Sono innovativi e conciliano le caratteristiche dei fondi e delle azioni, il tutto a costo contenuto:

FONDI 

Come i fondi, gli ETF permettono di investire in una molteplicità di titoli, tramite un solo strumento. Offrono inoltre un accesso facile e istantaneo ad ogni tipo di mercato e classe di attivi, in tutto il mondo.

AZIONI   

Come le azioni, gli ETF sono quotati in Borsa. Gli investitori possono acquistarli e venderli facilmente, nelle ore di apertura dei mercati, ma anche conoscerne il prezzo in ogni momento.

SPESE CORRENTI

 Gli ETF offrono livelli di spese correnti particolarmente interessanti. Grazie al loro metodo di gestione indicizzata - detta anche gestione passiva - che presenta una struttura di costi ridotta.

Perché investire in ETF?

Una soluzione semplice e di facile utilizzo

Gli ETF offrono una comoda soluzione per investire istantaneamente in quasi tutti i mercati, settori o classi di attivi. Grazie al loro obiettivo d’investimento semplice e comprensibile, possono essere facilmente utilizzati dagli investitori, per qualsiasi esigenza o strategia.

Diversificare i titoli e i rischi

 Tramite un solo ETF, l’investitore può accedere ad un mercato specifico, composto da centinaia o addirittura migliaia di titoli. Un ETF può quindi servire a diversificare facilmente un portafoglio, suddividendone i rischi. La scelta è molto ampia: esistono ETF che investono in diverse classe di attivi (azioni, obbligazioni…), nelle più diverse aree geografiche o in molteplici settori o tematiche, in tutto il mondo.

Spese correnti contenute

Le spese correnti degli ETF - corrispondenti alle spese di gestione e di funzionamento - sono spesso inferiori a quelle di altri strumenti finanziari tradizionali. La strategia di un ETF è semplice: consiste infatti nel riprodurre - né più, né meno - la performance di un indice. Per questo si parla di gestione indicizzata o passiva. Questo tipo di gestione presenta il vantaggio di offrire costi strutturali ridotti.

Regole di trasparenza severe

La composizione dell'ETF, che riflette quella dell’indice di riferimento, è inoltre accessibile a chiunque consulti il sito Web della società di gestione. Infine, gli ETF sono prodotti regolamentati, che rispettano severe regole di investimento e di trasparenza. Si tratta di strumenti conformi alle norme europee (“UCITS V”*).

Strumenti di investimento liquidi, negoziati in Borsa

Gli ETF sono quotati sulle piazze finanziarie e possono essere negoziati facilmente durante l’orario di apertura dei mercati.
L'investitore è libero di acquistare e vendere durante questi orari.

       

* UCITS – “Undertakings for Collective Investment in Transferable Securities“ (Organismi di investimento collettivo in valori mobiliari - OICVM) – Direttiva europea 2014/91/UE  

Scoprire l’universo di indici

Un indice è un indicatore che segue la performance e l’andamento nel tempo di una selezione di titoli (azioni, obbligazioni...) rappresentativi di un dato mercato.

Tale mercato può corrispondere a quello di un paese o di un’area geografica: il CAC 40 in Francia, l'Euro Stoxx 50 nella zona Euro o l’MSCI Emerging Markets sui paesi emergenti.
Gli indici possono anche riguardare un settore di attività, un tema (come gli Investimenti socialmente responsabili o l’Intelligenza Artificiale), o una strategia di gestione (lo Smart Beta, ad esempio).

      Un video per conoscere gli indici

Gli ETF consentono di accedere a un ampio universo di investimento, coperto dagli indici: per saperne di più, guarda il nostro video